La spesa di ottobre, non solo castagne e zucca nella frutta e verdura di stagione

La spesa di ottobre mette in dispensa i tipici prodotti autunnali: non solo zucca e funghi, ma anche castagne e mele.

La spesa di ottobre, frutta e verdura di stagione

L’autunno è oramai entrato nel suo vivo: la frutta e la verdura del mese di ottobre trovano spazio sulle nostre tavole in pietanze salutari, ricche di sostanze nutritive che, tra vitamine e sali minerali, ci forniscono i presupposti per mantenere alto il nostro benessere. Zucca e funghi, inutile dirlo, sono i veri protagonisti del mese, presenze immancabili dei menù autunnali che tanto ci piace portare in tavola ma, come è ovvio dedurre, la lista della frutta e della verdura di ottobre non finisce qui. Tanti sono i prodotti animali tra carne, pesce e latticini che ci deliziano in questo periodo dell’anno. L’uva continua a costituire una presenza fissa sui banchi della frutta: a questa si affiancano le castagne, i cachi, la melagrana. Alla zucca, invece, fanno compagnia il radicchio ed i primi cavoli, in tutte le loro varianti.

La frutta di ottobre, ecco quella di stagione

Come anticipato, castagne e cachi fanno parte integrante della lista della spesa di ottobre. Le caldarroste ci riuniscono intorno alla tavola intenti a sbucciarle nel tentativo di non scottarci le dita mentre sorseggiamo un buon bicchiere di vino rosso, completamento ideale di questo tanto amato e tradizionale passatempo autunnale.

Frutta di ottobre

I cachi ci deliziano con la loro naturale dolcezza: ricchi di vitamine – specie la C – di sali minerali e di fibre (che facilitano il benessere ed il transito intestinale) vengono dall’Asia. Perfetti per regalare un pieno di energia grazie agli zuccheri dei quali sono caratterizzati, di contro non sono, come è facile immaginare, particolarmente adatti per chi è affetto da diabete. Tra le proprietà dei cachi quelle lassativa e diuretica.

Non possiamo poi fare un cenno alle castagne, per le quali abbiamo dovuto aspettare lunghi mesi. Anche tali frutti autunnali sono ricchi di fibre e sali minerali tra i quali potassio, fosforo e sodio, contengono 290 calorie su 100 gr e acido folico, importantissimo in gravidanza. I marroni, che a differenze delle castagne costituiscono il frutto di alberi coltivati, rappresentano una varietà altrettanto apprezzata.

La verdura di ottobre

Così come la frutta, anche la verdura di ottobre non ci lascia insoddisfatti. I prodotti di stagione che il mese di regala sono ricchi di tutte quelle sostanze e proprietà nutritive che ci consentono di fronteggiare i cosiddetti malanni di stagione. Nell’elenco della spesa di ottobre la zucca costituisce senza ombra di dubbio la regina indiscussa insieme al radicchio, protagonista dei piatti autunnali che solleticano il palato e ci aiutano a combattere il freddo.

Verdura di ottobre

La zucca è buona in tutte le salse: ci regala primi piatti deliziosi, contorni di grande gusto ed anche dolci sorprendenti. Ricca di sali minerali (specie calcio, fosforo, potassio e magnesio) e vitamine (spicca il betacarotene, la Vitamina B e la C), è antiossidante e ci aiuta a combattere la stitichezza. Insieme alla zucca, il radicchio la fa da padrone: si caratterizza per il suo sapore amarognolo che non a tutti piace, è vero, ma che abbinato a determinati ingredienti trasforma il gusto di parecchi piatti rendendoli irresistibili. Ricco di antiossidanti, il radicchio contrasta i radicali liberi e previene l’invecchiamento cellulare.

Carne, pesce e formaggi di ottobre, la lista della spesa

Nella lista della spesa di ottobre deve essere tassativamente inserito anche il pesce: alimento fortemente consigliato dai nutrizionisti per le sue importanti proprietà, a ottobre non fate mancare in tavola le spigole, le sardine, le orate, ma non disdegnate anche:

La spigola – specie diffusa nel Mediterraneo – e nota anche come branzino, è uno di quei pesci piuttosto pregiati che dovremmo cucinare frequentemente per approfittare dei suoi salutari valori nutrizionali. Ottima gratinata, al cartoccio e all’acqua pazza, piace a grandi e bambini.

Tra i prodotti di origine animale da mettere nel carrello a ottobre, invece, ci sono:

Le ricette con i prodotti di ottobre da non perdere

Zucca che passione: non si può parlare delle ricette di ottobre senza iniziare da quelle con la zucca. In agrodolce è ideale per antipasti vegetariani sfiziosi. Al forno, invece, per contorni semplici da accompagnare a secondi di carne. Con la pasta è ottima se accompagnata da Philadelphia, dalla salsiccia o dallo speck. Non dimentichiamo i dolci: la torta con la zucca è perfetta per iniziare la giornata nel migliore dei modi. Anche il radicchio si presta a ricette light, dietetiche, vegetariane e vegane da un lato, ma anche sfiziose e appaganti dall’altro. Arrostito è delizioso. La pasta con radicchio e funghi rientra nel pieno mood autunnale. L’ortaggio si accompagna bene con la salsiccia, con la pancetta e con il gorgonzola. Un cenno meritano castagne e cachi: questi ultimi sono perfetti anche in ricette salate di antipasti sfiziosi. Le castagne, invece, regalano grandi soddisfazioni nel dolce dell’autunno per eccellenza, ovvero il castagnaccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *