Fontina

La fontina è un formaggio tipico valdostano, grande protagonista di fondute e ricette con formaggio fuso filante.

Avviso alimentare, leggi l'avviso facendo click sul seguente link. Fontina ritirata dal mercato, interessati anche prodotti a marchio Lidl e Iper.
Fontina

La fontina è un formaggio stagionato italiano, tipico della Val d’Aosta, riconosciuto come prodotto D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta). Viene lavorata nelle baite valdostane ed è per questo motivo che è uno dei formaggi più comuni tra gli ingredienti delle ricette tipiche dei rifugi e, ovviamente, della cucina tradizionale regionale.

La fontina d’alpeggio si presenta come un formaggio a pasta semidura, stagionato, caratterizzato da una crosta superficiale e un interno morbido: è l’ingrediente ideale per piatti tipici come la fonduta e torte salate, ma anche per tutti i primi piatti e i contorni che necessitano un formaggio filante e cremoso una volta fuso e sciolto, proprio come il piatto tipico inglese (e americano) mac and cheese o il risotto zucca e fontina.

L’abbinamento ideale per la fontina? Come per molti dei formaggi alpini, un bicchiere di vino rosso delicato in modo da esaltare il sapore del formaggio. Gruviera ed edam, invece, sono buone alternative alla fontina.

Valori nutrizionali della fontina

Come la maggior parte dei formaggi, la fontina è ricca di calcio e grassi saturi, ma ha anche alti valori di sodio. 100 grammi di formaggio contano circa 389 calorie.

La fontina viene ricavata dal latte vaccino e non contiene lattosio: ciò significa che può essere gustata anche da persone con una leggera intolleranza a quest’ultimo.