La spesa di Maggio: frutta e verdura di stagione da acquistare questo mese

La spesa di Maggio profuma già d’estate, con le ciliegie e le nespole come frutta di stagione, gli asparagi invece come verdura. E’ anche il momento giusto per gustare fave e pecorino!

La spesa di maggio: frutta e verdura di stagione

La frutta e la verdura di stagione a maggio inizia a colorarsi di estate. Se la primavera è ancora nel suo vivo, gli ortaggi ed i frutti che è possibile reperire in questo mese costituiscono, per certi versi, un assaggio della stagione più calda dell’anno.
Se tra la frutta di maggio un posto d’onore lo occupano le nespole e le ciliegie, tra la verdura le patate sono nel loro periodo di raccolta, la barba di frate, con il suo sapore leggermente acidulo, suscita curiosità, mentre fave e piselli freschi spopolano su tutte le tavole.

Maggio, tutta la frutta di stagione

La lista della spesa di maggio dovrebbe essere ricca di prodotti di stagione: tutti sappiamo quanto ricchi siano di sostanze benefiche per la nostra salute, tutto ciò di cui abbiamo bisogno per mantenere alte e forti le nostre difese immunitarie. Tra la frutta di maggio date priorità a:

Per la serie “una tira l’altra” maggio è il mese durante il quale si possono iniziare a fare le prime scorpacciate di ciliegie. Piccole e succose, le ciliegie sono una tentazione anche per chi in genere non ama la frutta. Tante sono le varietà di ciliegie esistenti: tra le più amate ci sono i duroni (il cui periodo è il mese di giugno). Ricche di vitamine e di sali minerali, povere di calorie, le ciliegie sono antiossidanti e caratterizzate da proprietà disintossicanti.
Altrettanto salutari, anche se forse meno conosciute, sono le nespole. Apparentemente simili alle albicocche – con le quali hanno in comune le dimensioni ed il colore – le nespole sono più succose e caratterizzate da un sapore acidulo. Tra le proprietà delle nespole c’è il contenuto di vitamine e sali minerali oltre che di carotenoidi e di fibre, e la bassa percentuale di calorie (solo 30 per 100 gr).

Verdura di stagione nel mese di maggio

L’elenco della spesa di maggio deve prevedere anche una buona parte di vegetali. Le verdure sono ricche di sali minerali, vitamine e fibre. L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di consumare 5 porzioni al giorno di frutta e verdura (3 della prima e 2 della seconda). Durante questo periodo dell’anno potete scegliere tra:

Il verde di fave e piselli tinge le tavole primaverili: tali legumi trovano ampio spazio in cucina. Le prime, in particolare, sono ricche di vitamina A e C e di vitamine del gruppo B ma non solo: il ferro, le fibre e le vitamine in esse contenute le rendono un alimento da privilegiare nell’ambito della propria alimentazione.
I piselli, d’altro canto, raccolti a maggio sono dolci e teneri, ideali per essere gustati al meglio freschi. Ricchi di acqua e di antiossidanti e poveri di grassi, contengono potassio, fosforo, calcio, magnesio, ferro e, come le fave, vitamine A, C e del gruppo B.
Nel mese di maggio continuano a fare capolino dai banchi della frutta gli asparagi, gli ultimi carciofi e gli agretti, mentre iniziano a comparire i primi ortaggi tipicamente estivi: via libera a zucchine, melanzane e peperoni.

Carne, pesce e formaggi di maggio: quali comprare

Il mese di maggio è, per antonomasia, quello delle scampagnate e dei pic nic, durante i quali concedersi freschi e gustosi formaggi e grigliate di carne all’aperto. Ma è anche il mese delle prime giornate al mare, quando la voglia di ricette di pesce prende il sopravvento. Quali sono i prodotti da prediligere?
Tra i prodotti di origine animale da mettere nel carrello a maggio ci sono:

Per quanto riguarda il pesce, la scelta è ricca quanto mai. Le specie a disposizione durante questo periodo dell’anno sono tante e variegate tra pesce in senso stretto, crostacei e molluschi. Tra quelli da portare in tavola non dimenticate:

Il pesce spada rientra sicuramente tra i pesci più apprezzati e facilmente reperibili presso il proprio pescivendolo di fiducia: caratterizzato da carni tenere e gustose, è ricco di Omega 3 e proteine e si presta ad antipasti (uno tra tutti, il carpaccio di pesce spada), primi come la pasta con spada e melanzane e secondi piatti adatti a tutte le occasioni.
La sogliola è uno dei pesci più amati dai bambini: leggera, facilmente digeribile e dal sapore delicato, la si può fare alla mugnaia, al forno o al cartoccio. Il totano, infine, ricco di vitamina A, Omega 3 e sali minerali, è povero di grassi e adatto per preparare fresche insalate o uno dei secondi più popolari, i classici totani con piselli.

Le ricette con i prodotti di maggio da non perdere

Come avete avuto modo di vedere, la spesa di maggio è ricca di prodotti sani, gustosi e freschi da sfruttare in cucina: sarebbe un peccato non approfittarne.
Fave e pecorino rappresentano, insieme, il matrimonio perfetto. Se la tradizione impone di gustarli il primo maggio un motivo ci sarà. L’abbinamento col vino li vuole assaporati insieme ad un rosso: l’antipasto più rustico ma probabilmente più allettante che si possa gustare in primavera. Oltre che crude, le fave si possono gustare anche cotte. Tra le ricette tipiche ci sono il macco siciliano e la crema di fave e cicorie pugliese.
Con i piselli, invece, oltre che gustosi condimenti per la classica pasta con piselli, è possibile preparare frittate (anche al vapore) e sfiziosi secondi piatti, mentre con i carciofi si possono preparare i deliziosi carciofi alla romana. Ed alla categoria dei secondi, seppur a base di pesce, ci sono i totani ripieni, perfetti da inserire in un qualsiasi menù casalingo, o la ricciola al forno in crosta di sale, preparazione particolare pronta a sorprendere.
Le ciliegie e le fragole, ancora, costituiscono l’ingrediente principale delle confetture, ma anche di torte, muffin e cheese cake: la crostata di ciliegie, tuttavia, rimane un must da concedersi come coccola a colazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *