Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Come riciclare gli avanzi per creare nuove ricette

Gli avanzi in cucina possono essere una risorsa da sfruttare per creare nuove ricette gustose: pensate al pane raffermo per fare le polpette o ai dolci da fare con gli albumi avanzati.

Come riciclare gli avanzi per creare nuove ricette

Quella del riciclare gli avanzi in cucina è una vera e propria arte. Si tratta di un’abilità che si sviluppa con l’esperienza ed alla cui base ci sono improvvisazione e creatività. Lungi dall’essere meri scarti alimentari, il cibo avanzato può essere una grande risorsa, l’ingrediente indispensabile per creare nuove ricette antispreco degne di nota. Ecco come dargli nuova dignità.

Come riciclare gli avanzi del roast beef

Partiamo dal fondo di cottura del roast beef: questo si può filtrare, unire a poco brodo, fare addensare e servire come salsa. Gli avanzi del roast beef, invece, si possono utilizzare per fare un carpaccio con rucola e grana, per farcire tacos, burritos e fajitas messicani e per farne delle polpette. Potete, ancora, utilizzarlo nelle verdure ripiene.

Come riciclare gli avanzi di pollo arrosto

Il difetto del pollo arrosto è che spesso risulta troppo secco. Ecco che allora può essere sfilacciato con le mani e unito a delle ricche insalate. Una delle più famose è la Caesar’s salad, ma si può aggiungere alle patate lesse e condire con la maionese, ad esempio. Si può anche utilizzare per fare i classici nuggets di pollo o ancora nei panini, abbinandolo a salse ed ingredienti umidi.

Come riciclare avanzi di arrosto

Ma le ricette con gli avanzi di carne non sono finite: l’arrosto, ad esempio, si può utilizzare sia per il ripieno della pasta fresca – come tortellini e ravioli – che come base per delle polpette. Si può usare nella farcia di torte salate o per fare un ragù. Lo si può ripassare, infine, semplicemente in padella con della cipolla abbondante e del pomodoro per ottenere un secondo di carne in umido. Che ne dite di utilizzarlo, infine, negli involtini di verza?

Come riciclare gli avanzi del bollito

Con il bollito avanzato si possono fare una miriade di ricette: dal ragù alle polpette, dagli hamburger alle crocchette, dalla farcia dei panini a quello della pasta ripiena. Si può usare nel ripieno di quiche e torte salate ed ancora negli spiedini. Ci si può fare anche il vitello in salsa tonnata, un’insalata di lesso o una torta salata di carne. Lo si può accompagnare, infine, semplicemente con una salsa rossa o verde.

Come riciclare gli avanzi di polenta

Riciclare la polenta avanzata è un gioco da ragazzi, specie se non è ancora stata condita. Sbizzarritevi con la polenta fritta o grigliata, da accompagnare con della salsa di pomodoro e formaggio filante; con degli gnocchi, delle pizzette o, per restare in tema, dei piccoli calzoni da farcire a piacere; con delle polpette di polenta o con la polenta dolce, un classico dessert proveniente dalla cucina povera.

Come riciclare gli avanzi di riso e risotto

Nulla di più facile: con il riso avanzato si possono fare delle crocchette, delle polpette, degli arancini siciliani ai gusti più disparati, o dei supplì romani. Potete preparare anche una classica frittata di riso pronta a mettere tutti d’accordo o anche il più semplice riso croccante al salto.  Si può preparare anche uno sformato di riso unendo uova, formaggi a cubetti e quanto di vostro gradimento.

Come riciclare gli avanzi di formaggio

Il formaggio è uno degli ingredienti più utilizzati in cucina: oltre che nell’ambito degli aperitivi, potete riciclare quello avanzato per fare un sugo per la pasta; per farlo fritto in padella, all’interno del ripieno di torte salate e quiche, di panini, di hamburger, di tramezzini, per condire gli gnocchi o la polenta, all’interno dei risotti, dentro l’impasto dei muffin salati, sulla pizza, all’interno delle polpette, dei gateau di patate e tanto altro.

Come riutilizzare gli albumi avanzati

Riciclare gli albumi avanzati non è un problema grazie anche al pullulare di ricette fit, delle quali sono spesso protagonisti. Ed allora, oltre che per fare pancakes proteici e pizze senza farina, oppure montati a neve si possono utilizzare in dolci come la angel cake, nelle torte in genere, nelle meringhe, nella pavlova, nelle lingue di gatto, per fare i marshmallow o alcuni tipi di glasse come la ghiaccia reale. Ma sono ottimi anche in ricette salate quale quella di frittate e crepes e degli stringozzi (tipico formato di pasta del Centro Italia), per non dimenticare le varianti della pasta fatta in casa con soli albumi.

Le ricette con gli avanzi di pane

Il pane avanzato è un ingrediente versatile in cucina pronto a regalare grandi sorprese. Tra le ricette più sfiziose ci sono quella del pane raffermo fritto, al forno con uova o pomodorini o con mozzarella; c’è la pizza di pane raffermo e latte o la torta salata di pane raffermo. Bruschette, polpette e polpettoni rientrano tra le ricette salate, mentre tra i dolci particolarmente amata è la torta povera o paesana. E’, infine, l’ingrediente perfetto per i french toast.

Come riciclare gli avanzi di panettone, pandoro e colomba pasquale

All’indomani del Natale e della Pasqua, la nostra casa si popola dei dolci tipici delle feste che, spesso e volentieri, non siamo riusciti a consumare. Come riciclare gli avanzi di pandoro, panettone e colomba pasquale? Le idee sono tante e tutte golose. Si possono tagliare a fette e friggere nel burro, quindi spolverare di zucchero e gustare caldi, si possono usare per fare ricchi french toast, per fare torte e muffin, pudding, tiramisù, charlotte e tanto ma tanto altro.

Come riciclare le uova di cioccolato (di Pasqua)

E chiudiamo con il dubbio amletico tipico delle mamme che hanno in casa bambini piccoli: come riciclare le uova di cioccolato? Terminata la Pasqua, è un vero cruccio. Basta riciclarlo nelle ricette dei dolci al cioccolato più famose, quindi nelle torte, nei brownies, nei muffin, nelle creme al cioccolato, nelle crostate, nei tortini dal cuore morbido, e ancora, ridotto in scaglie, al posto delle classiche gocce di cioccolato. Si possono preparare, ancora, il salame di cioccolato, un semifreddo, un gelato o dei biscotti con uova di Pasqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.