Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Le ricette di Natale da preparare in anticipo, dagli antipasti fino al dolce

Tutte le ricette natalizie che si possono preparare in anticipo, dagli antipasti ai dolci, per un menù della Vigilia o del pranzo di Natale che non lasci nulla al caso.

Le ricette di Natale da preparare in anticipo

Le ricette di Natale da preparare in anticipo costituiscono una preziosa risorsa per chi vuole realizzare un pranzo o un cenone della Vigilia di Natale impeccabile ma non ha abbastanza tempo per curare nei minimi dettagli un intero menù. Non solo: dedicarsi alla realizzazione delle ricette natalizie che si possono fare in anticipo può costituire un modo per immergersi nell’atmosfera magica – che molti vorrebbero prolungare all’infinito – già qualche settimana prima della festa. Vediamo quali sono le più sfiziose ricette dolci e salate per il Natale 2020.

Antipasti di Natale preparati in anticipo, le ricette

Inziamo dagli antipasti natalizi. Fortunatamente, i piatti freddi da fare il giorno prima sono tantissimi e di vario tipo: con pasta fillo, con pasta sfoglia, a base di pesce, di formaggi e tanto altro, non si ha che l’imbarazzo della scelta. Le più classiche sono le tartine miste, che si realizzano spalmando su fette di pan carrè patè e creme varie e coprendole con gamberetti, sottaceti, fette di salame. Sullo stesso genere ci sono le girelle di pane per tramezzini con prosciutto/salmone e formaggio cremoso, ma anche i vol au vent, per i quali potete preparare una farcia in anticipo con la quale farcirli sul momento. Potreste optare, ancora, per un’insalata russa (magari di mare, per renderla adatta alle feste), o per delle uova sode in salsa rosa. Ovviamente non può mancare sua maestà il panettone gastronomico, re indiscusso di pranzi e cene natalizi ed il vitello tonnato, che in fatto di antipasti di carne freddi è imbattibile.

Primi piatti da fare in anticipo per Natale

Passiamo al punto forte del menù di Natale: i primi piatti. Quelli da poter preparare in anticipo sono diversi: si tratta perlopiù di pietanze cotte al forno. Potete optare per delle lasagne bianche per la vigilia di Natale, con i funghi, con ragù di pesce o vegetariane; per la pasta al forno con ragù e polpettine; per dei ravioli al forno con besciamella; per dei cannelloni ripieni di carne macinata prosciutto e mozzarella o di ricotta e spinaci; per delle crespelle al radicchio e noci; per dei paccheri gratinati ripieni di stracchino radicchio e speck. La proposta continua con dei conchiglioni ripieni, magari da servire in stile finger food, con un timballo di riso al forno con melanzane (sì, non sono di stagione, ma quanto sono buone?) o con un pasticcio di patate. Insomma, la scelta è vasta, possono tutte essere realizzate il giorno prima e cotte o scaldate poco prima di essere servite in tavola, basta solo trovare la soluzione perfetta per il propio menù natalizio.

Secondi di Natale, le ricette da fare il giorno prima

Altrettanto importanti sono i secondi piatti, indipendentemente dal fatto che abbiate scelto di preparare un menù di Natale a base di carne, di pesce o vegetariano/vegano. Il giorno prima si può preparare un polpettone. Non il solito, magari quello ripieno o in versione gourmet, per renderlo ancora più adatto alla clima festivo. Si può scegliere un rotolo di tacchino ripieno di castagne e prugne, o un di pollo ripieno di patate e salsiccia. Sempre restando in tema carne una ricetta sfiziosa è quella del filetto di maiale in crosta. Se preferite il pollo fatelo in crosta di patate. Anche gli arrosti sono adatti ad una cottura anticipata: basta scaldarli prima di portarli in tavola. L’arrosto di vitello morbido con sughetto può essere un’opzione. Cucinare pesce in anticipo non sempre è facile, ma potreste optare per delle tortine di salmone e patate da accompagnare con una salsina sfiziosa, o per delle polpette di pesce spada in agrodolce. Che ne dite di una parmigiana di pesce spada con scamorza affumicata? Anche un qualsiasi pesce in crosta di sale può risultare perfetto allo scopo. Se preferite i vegetali, invece, potreste scegliere tra un gateau di patate o uno sformato di verdure con besciamella, super cremoso.

Le ricette dei contorni sfiziosi di Natale

Un cenno meritano anche i contorni natalizi. Oltre alle classiche patate al forno in ogni possibile variante, potreste optare per dei cavoletti di Bruxelles che oltre che buoni sono anche belli da esibire in tavola. Si possono cuocere in padella con la pancetta. Le verdure al gratin riscuotono sempre grande successo a prescindere dall’occasione, ma a farla veramente da padrone è l’insalata di rinforzo, piatto tipico della tradizione campana a base di cavolfiore, olive nere, acciughe, funghetti e tanto altro. Ottimi sono anche i purè, non solo quello di patate.

Dolci di Natale da fare in anticipo

Tra i dolci di Natale che possono essere preparati anche diversi giorni prima ci sono sicuramente il pandoro ed il panettone. Anche perché, ricordiamolo, richiedono una lunga lievitazione che non consente di poterli improvvisare all’ultimo minuto. Per tale motivo è bene premunirsi degli appositi stampi in modo da non arrivare impreparati. Nel caso si voglia deliziare i propri commensali con un panettone farcito, o con un pandoro con crema di mascarpone, si potrà relegare quest’ultima fase a poco prima di portarli in tavola.

Ci sono, poi, il torrone ed il croccante. Anche questi sono dolci natalizi che durano qualche giorno. Il torrone di Natale è un must: si realizza da Nord a Sud ed esiste in numerose varianti dalle mandorle alle nocciole, dal pistacchio al cioccolato. Un posto d’onore, però, lo occupano i biscotti di Natale. A questa categoria appartengono non solo quelli della tradizione regionale come i mostaccioli, i roccocò, i cantucci, i ricciarelli, ma anche quelli di ispirazione nordica che profumano di vaniglia, zenzero, cannella e chiodi di garofano. I vanillekipferl, gli omini di pan di zenzero, i biscotti a forma di stella da appendere all’albero, potremmo continuare all’infinito. In quanto al tronchetto di Natale, questo si può ultimare anche il giorno prima e tenere in frigo, ma non è consigliato un anticipo più lungo in quanto la farcitura a base di crema tende a deperire presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.