Salsiccia

La salsiccia è un insaccato di carne preparato non solo in diverse regioni italiane, ma diffuso anche in tutto il mondo con ricette diverse.

Salsiccia

La salsiccia rappresenta un ingrediente particolarmente apprezzato dai buongustai e ottimo per dare vita a ricette dal tocco rustico, che sia al sugo, in umido, con patate o fagioli. E’ un insaccato di carne ampiamente preparato in diverse regioni italiane ma diffuso praticamente in tutto il Mondo. A seconda della composizione ne esistono diverse tipologie: tra le più note ci sono la salamella (tipica della Lombardia), la luganega (Veneto), il bardiccio (Toscana) e la zazzicchia (Lazio).

Salsiccia: valori nutrizionali e composizione

Iniziamo dalle calorie: la salsiccia cruda ne contiene 346 circa; la salsiccia secca, invece, 514. 100 gr di salsiccia di maiale ne apportano circa 333, 13,72 gr di proteine e 30 di grassi. Non è, quindi, un alimento particolarmente adatto alla dieta. Eccezione può essere fatta per la salsiccia magra, i cui valori nutrizionali la rendono un alimento sicuramente più indicato per chi deve perdere peso.
La sua composizione, che approfondiremo sotto, prevede che sia costituita da un mix di carni grasse, magre e aromi (tra i quali pepe, peperoncino, finocchio, noce moscata) racchiuse in un budello naturale di suino o di altro animale.
Un cenno merita la salsiccia di Bra, i cui valori nutrizionali sono degni di nota. Si tratta di un prodotto tradizionale piemontese e rientra tra le salsicce più pregiate. Si realizza con carni magre di bovino e pancetta di suino.

Come si fa la salsiccia

La salsiccia è costituita da un mix di carni conservate all’interno di un budello. Nello specifico, essa è costituita per i suoi 2/3 da carne magra e per 1/3 di carne grassa. Si può preparare con suino, pollo o tacchino e manzo. Le più particolari sono a base di cinghiale o pecora.
Per ogni kg di carne si aggiungono 20 gr di sale, del pepe nero ed una serie di aromi tra aglio, erbe aromatiche e spezie. Queste ultime si tritano bene e si aggiungono alla carne tritata in un tritacarne. L’ultima fase consiste nell’insaccarla dentro un budello. Fatto questo, il rotolo ottenuto viene legato, a tratti, con uno spago e posto a stagionare.

Come cucinare la salsiccia, le ricette sfiziose

L’insaccato si presta, per sua natura, a ricette di secondi piatti: se classica è la salsiccia al forno con patate, si può cuocere anche in padella o in umido. La salsiccia e funghi è un secondo piatto autunnale altamente nutriente, mentre la salsiccia alla birra è un must.
Uno dei metodi più sfiziosi per cuocere la salsiccia è alla griglia o sulla piastra, per appetitosi barbecue. La salsiccia al sugo si può utilizzare anche per condire la pasta. E, a tal proposito, tante sono anche le ricette dei primi piatti con la salsiccia (con la zucca, con le melanzane, con le patate o i broccoletti, si sposa bene con diversi ortaggi).
Tra quelle con salsiccia avanzata, infine, la si può riciclare all’interno di un ragù di carne o come ripieno di una ricca torta salata con pasta sfoglia o brisèe.