Cosa mangiare per abbassare il colesterolo

Colesterolo cattivo alto? Ecco quali alimenti mangiare per farlo abbassare e quali sono le buone abitudini che possono aiutarci in questo.

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo

Sapere cosa mangiare per far diminuire il colesterolo è importantissimo per la nostra salute, e la dieta può svolgere un ruolo fondamentale in questo. Alcuni alimenti sono in grado di correggere i livelli di quello cattivo alto, dei trigliceridi e, più in generale, di quello totale. Ci sono prove evidenti che dimostrano come, seguire una dieta salutare, possa migliorare il colesterolo nel sangue e la salute del cuore. Insomma, bastano delle semplici modifiche alla propria alimentazione, unitamente ad esercizio fisico e buone abitudini, per giungere al proprio scopo e vivere meglio. Non esistono dei magici cibi brucia colesterolo, è vero, ma degli alimenti che contribuiscono a farlo significativamente diminuire sì.

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo cattivo alto

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo cattivo alto
Il colesterolo alto, altrimenti detti ipercolesterolemia, è la situazione che si crea quando quello nel sangue tende a depositarsi all’interno delle arterie provocando, nel tempo, pericolosi restringimenti ed occlusioni. Come anticipato, alcuni cibi posso aiutarci in questa lotta: tra gli alimenti per abbassare il colesterolo, rappresentano un valido aiuto quelli che seguono.

Pesce e acidi grassi omega-3

Il pesce grasso è contraddistinto da importanti livelli di acidi grassi Omega-3. Questi risultano utili per ridurre i trigliceridi e la pressione sanguigna. Vi rassicuriamo subito: gli acidi grassi Omega-3 (definiti non a caso “buoni”) non influenzano i livelli di colesterolo LDL. Dunque, mangiate a cuor leggero sgombro, aringa, tonno, salmone, trota almeno un paio di volte alla settimana prediligendo una cottura salutare, come quella al forno o sulla piastra.

Mandorle e frutta a guscio

Gran parte della frutta secca, – mandorle in primis – migliora i livelli di colesterolo nel sangue. Tuttavia, è bene considerare come, seppur sani, tali alimenti siano tutti accomunati dall’alto contenuto di calorie. Per tale motivo non eccedete con il loro consumo limitandovi a poche manciate al giorno, ma includeteli nella vostra alimentazione: ogni dieta settimanale per il colesterolo dovrebbe prevederli.

Avocado

Importanti nutrienti e acidi grassi monoinsaturi sono contenuti all’interno di tale frutto tropicale apprezzato da chi predilige un’alimentazione healthy. Per tale motivo, sostituire i grassi saturi (tipici, ad esempio, della carne rossa, ecco infatti alcune idee per sostituirla) con i MUFA (ovvero con gli acidi grassi monoinsaturi), può rendere ancora più salubre la propria dieta. Oltre che nel guacamole, l’avocado è ottimo come farcia dei panini o come aggiunta alle insalate.

Olio d’oliva

Tra i grassi, da prediligere è l’olio di oliva, il più sano tra tutti i possibili condimenti, e non a caso il prediletto della dieta mediterranea. Ciò in quanto svolge un’importante azione nel controllo del colesterolo. Riduce i livelli del LDL e aumenta quello HDL, ovvero quello “buono”.

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo totale

In linea generale, si consiglia di seguire un’alimentazione sana e bilanciata che comprenda frutta e verdura, cereali (meglio se integrali, in quanto ricchi di fibre, che costituiscono un aiuto importante). La fibra vegetale riduce l’assorbimento intestinale dei grassi. Un motivo in più per riservare ai già ricordati legumi, frutta secca, pesce e verdure un posto d’onore nei propri menù. Nello specifico, si consiglia di consumare almeno 5 porzioni al giorno di alimenti di origine animale (soprattutto di stagione), di sostituire parte del sale con spezie ed erbe aromatiche (specie la salvia), di preferire alla carne ceci, lenticchie e fagioli, di riservare la giusta importanza alla qualità e alla quantità dei grassi. In quanto alle uova, è stato dimostrato che il loro consumo non aumenta il livello di colesterolo nel sangue.

Cosa mangiare per abbassare il colesterolo e la glicemia

Un cenno merita anche la glicemia, che va spesso di pari passo con il colesterolo alto. In via generale, per abbassarla quando è alta, bisogna limitare il consumo di zuccheri e di conseguenza di dolci, di alimenti troppo conditi, di pietanze eccessivamente elaborate, di fritture e di cibi spazzatura prediligendo, ancora una volta, la dieta mediterranea e uno stile di vita sano e dinamico.

Quali sono i cibi da evitare per il colesterolo?

I grassi saturi sono considerati “cattivi” in quanto provocano l’aumento del livello di LDL. Questi sono particolarmente presenti nella carne rossa, in alcuni latticini, nel cioccolato e nei cibi lavorati. Gli alimenti che bisogna evitare, sono:

Come abbassare il colesterolo in poco tempo?

Non esistono miracoli, ma diversi accorgimenti e buone pratiche che possono aiutarci a farlo diminuire più velocemente. Oltre una dieta sana, vale l’attività fisica regolare, il rispetto di un buon riposo notturno, il fatto di non fumare e consumare abitualmente alcool e quello di combattere l’obesità. E di tenere sotto controllo, con l’aiuto del proprio medico, eventuali patologie quali diabete e ipertensione.

Ricordati di iscriverti a The Cooking Hacks per sbloccare tutte le funzionalità Premium (clicca per guardare i tutorial su come usare al meglio TCH).
Iscriviti a The Cooking Hacks, i primi mesi te li offriamo noi!
Se poi non vuoi perdere le novità importanti, iscriviti ai canali Telegram di The Cooking Hacks:

  • il Canale ufficiale di TCH, ogni giorno suggerimenti di ricette, consigli per la cucina, ma anche offerte e news da non perdere
  • Anteprima Volantini, per rimanere aggiornato sulle anteprime e le uscite dei volantini dei supermercati
  • Ritiri Alimentari, ricevi le novità in merito ai richiami e ai ritiri alimentari per una dispensa in sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *