Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Cosa coltivare sul balcone: frutta, verdura ed erbe aromatiche

Coltivare frutta, verdure ed erbe aromatiche sul balcone può essere un hobby a cui dedicare molto impegno, ma che regala anche molte soddisfazioni.

Cosa coltivare sul balcone: frutta, verdura ed erbe aromatiche

Avere un orto in casa (in balcone o terrazza che sia) è il sogno di molti. Sarete felici di sapere che non si tratta di pura utopia: coltivare frutta, verdura ed erbe aromatiche in vaso non è così difficile con un po’ di esperienza. Molti possono già contare su basilico, prezzemolo e menta freschi dai quali attingere con soddisfazione per completare al meglio le proprie pietanze. Ma sul balcone si possono ottenere anche fragole e pomodori. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Cosa coltivare sul balcone di casa

Coltivare sul balcone le erbe aromatiche
Iniziamo col dire che coltivare in balcone è molto più facile che farlo direttamente in terra, specie per chi non abbia particolare dimestichezza. Se è vero che la coltivazione in vaso richiede alcuni particolari accorgimenti, è anche vero che può regalare grandi soddisfazioni. Scelto un buon terriccio e appurati i principi di una adeguata concimazione – indispensabile per ottenere frutta e verdura di qualità – allestire un piccolo orto in casa può diventare un gioco da ragazzi. In via generale, i prodotti che si possono coltivare sul balcone di casa sono:

  • basilico, prezzemolo, menta, salvia, erba cipollina, lavanda tra le erbe aromatiche
  • carote, pomodori, cipolline, asparagi, zucchine, lattuga, rucola e sedano tra le verdure a foglia e gli ortaggi
  • fragole e frutti di bosco tra la frutta.

Cosa coltivare sul balcone in primavera

Se si è alle prime armi e non si ha molta familiarità con la stagionalità dei prodotti, bisogna prima informarsi bene in tal senso assecondando quanto più possibile i tempi dettati dalla natura. La primavera ci regala tante bontà che possiamo utilizzare in cucina nelle più svariate ricette. Nello specifico, in primavera in balcone possiamo piantare:

  • cipolle
  • asparagi
  • fave
  • cicoria
  • spinaci
  • pomodori
  • prezzemolo
  • fragole
  • frutti di bosco

Cosa coltivare sul balcone in autunno

L’orto non costituisce un’attività tipica delle sole stagioni calde. Anche in autunno si possono coltivare e raccogliere preziosi prodotti della terra. Se durante settembre ed ottobre si possono raccogliere, infatti, gli ultimi pomodori, lattughe, zucchine e melanzane, in autunno si possono coltivare:

Pomodori sul balcone, come coltivarli

Pomodori sul balcone, come coltivarli
Molti si chiedono quando e come piantare i pomodori sul balcone. Fermo restando il fatto che il periodo migliore per trapiantarli siano i mesi di aprile e maggio, per farlo è opportuno optare per un vaso di almeno 30 cm di diametro nel quale trasferire la piantina acquistata, quindi dotarla di un legno (al quale, man mano, si avvinghierà durante la crescita). I pomodori vanno annaffiati spesso e comunque almeno 2 volte durante la settimana. In un orto fai da te rappresentano degli ortaggi immancabili.

I trucchi per coltivare le fragole sul balcone

I trucchi per coltivare le fragole sul balcone
In un orto in casa che si rispetti devono trovare spazio anche le fragole. Frutta primaverile protagonista di marmellate e dolci deliziosi, piace a grandi e bambini. Per iniziare, procuratevi un vaso di circa 30 cm di diametro, del terriccio universale dotato di pomice ed, ovviamente, una piantina di fragole.

Hack: per recuperare spazio in balcone sappiate che le fragole si possono coltivare anche in vaso verticale.

Tra i trucchi per coltivare le fragole, quello di prestare cura alla loro esposizione (hanno bisogno di costante sole), di piantare più piantine piuttosto che poche e di proteggerle dagli uccelli i quali, a quanto pare, ne sono ghiotti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici ), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.