Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

La cottura delle uova: in camicia, sode, alla coque, strapazzate e barzotte

Tutte le tecniche per cucinare le uova al meglio: i segreti per farle sode, alla coque, in camicia, strapazzate, barzotte e gli errori da non fare assolutamente.

La cottura delle uova: in camicia, sode, alla coque, strapazzate e barzotte

La cottura delle uova, che si decida di cucinarle in camicia, sode, alla coque, strapazzate o barzotte, nasconde parecchie insidie e richiede attenzioni ed i giusti accorgimenti. Nulla di difficile, sia chiaro, ma per poter ottenere ottimi risultati, è necessario conoscere bene ogni tecnica che, con l’esperienza, diventa praticamente automatica. Se siete in cerca di trucchi e segreti, ecco di seguito tutto quello che c’è da sapere a riguardo per portare in tavola un uovo alla coque perfetto o delle uova strapazzate morbide come dovrebbero.

Come cuocere le uova in camicia

La ricetta delle uova in camicia (note anche come uova pochè, nonostante i puristi potrebbero obiettare) richiede manualità ed attenzione, ma non necessita di altro che di uova fresche, acqua e aceto.

Hack: l’utilizzo dell’aceto non è casuale, favorisce, difatti, la coagulazione dell’albume facendo in modo che non si disperda nell’acqua.

L’uovo in camicia vuole che l’albume sia completamente cotto ed il tuorlo morbido. Per ottenerlo procedete così:

  • versate in un pentolino dell’acqua ed unite un cucchiaio di aceto
  • una volta giunta a bollore l’acqua, mescolando velocemente con un cucchiaio create un vortice
  • rompetevi dentro l’uovo con molta attenzione
Hack: per facilitarvi l’operazione, rompete prima l’uovo in una ciotolina, in questo modo sarà più semplice farlo cadere dentro l’acqua.
  • a questo punto diminuite la fiamma e continuate a mescolare per far sì che il tuorlo sia completamente ricoperto dall’albume.
  • fate cuocere per 3 minuti, quindi scolate il tutto con l’aiuto di un mestolo o, meglio, di una schiumarola.

Come cucinare un uovo in camicia nel microonde

Un altro metodo per ottenere facilmente l’uovo in camicia sta nel ricorrere al forno al microonde. In questo caso è sufficiente versare dell’acqua in una ciotola e sgusciarvi dentro l’uovo, quindi coprire con un piattino e trasferire all’interno dell’elettrodomestico. Impostate una temperatura media, di circa 600W, e un tempo di 1 minuto e 30 secondi. Attenzione, però: ogni microonde può risultare diverso, solo con l’esperienza potrete ottenere la perfetta combinazione tra tempo e potenza.

Cottura delle uova sode

Cottura delle uova sode
Riuscire a cuocere un uovo sodo perfetto è il sogno di molti: nonostante piuttosto semplice, se non si ha molta dimestichezza con tale preparazione può risultare difficoltoso riuscire ad azzeccare il giusto tempo di cottura delle uova con guscio. Poco male, ecco i suggerimenti utili per riuscire nell’impresa.

  • adagiate le uova in un pentolino e copritele con dell’acqua fredda in modo che questa le ricopra per almeno 2 cm
  • trasferite il pentolino sul fornello ed accendete la fiamma
  • portate l’acqua a bollore: il tempo di cottura delle uova sode, da questo momento, è di 8 minuti
  • trascorsi questi, prelevatele dall’acqua e passatele sotto il getto dell’acqua fredda in modo da bloccare la cottura
  • le uova sode sono pronte.

Come cuocere le uova sode senza romperle

Può capitare che, durante la cottura, il guscio si rompa provocando la fuoriuscita dell’albume. Per evitare questo piccolo ma fastidioso inconveniente si può praticare un forellino sull’uovo prima di metterlo in acqua. Così facendo, la pressione all’interno diminuisce ed il rischio non si corre. In alternativa, potete sempre aggiungere all’acqua un cucchiaino di aceto, che favorisce la coagulazione degli albumi.

Come cuocere le uova sode per sbucciarle bene

Un trucco per cuocere le uova sode in modo da sbucciarle bene sta nel farle bollire non a partire da acqua fredda ma da bollente: ciò favorisce una veloce coagulazione delle proteine dell’albume che diventano subito più compatte e favoriscono una sgusciatura impeccabile.

Come cuocere le uova alla coque

Le uova alla coque rappresentano una delle ricette che i bambini apprezzano di più: sarà per il loro cuore liquido nel quale poter immergere il pane o per il loro albume appena cotto, ma risultano allettanti agli occhi di molti. Per cuocerle si può partire sia dall’acqua calda che da quella fredda, ma il segreto sta nell’usare uova fresche. Nel primo caso:

  • versate dell’acqua in un pentolino e portatela a bollore
  • adagiatevi le uova ed abbassate la fiamma
  • fate cuocere per 3 minuti
  • prelevate le uova alla coque e servitele su un portauovo
  • rompete la parte superiore del guscio e gustate

Nel secondo caso, invece:

  • versate le uova in un pentolino e copritele completamente di acqua fredda
  • accendete il fuoco e portate a bollore
  • calcolate 1 minuto e 20 secondi circa di cottura dal momento del bollore
  • prelevate le uova alla coque e servitele su un portauovo
  • gustatele come sopra

Cottura delle uova barzotte

La cottura delle uova barzotte che, per intenderci, sono caratterizzate da un albume sodo e compatto e da un tuorlo morbido, è simile a quella delle uova sode. La differenza sta solo nel tempo di cottura che, se per queste ultime è di 8 minuti, per le uova barzotte è di 6 minuti dal momento del bollore.

Come cuocere le uova strapazzate

Cremose ed accattivanti, le uova strapazzate morbide possono essere considerate un comfort food. Per ottenerle è necessario non incorrere in errori banali ma che possono comprometterne la buona riuscita. Ed allora:

  • sgusciate le uova in un piatto fondo e sbattetele brevemente con una forchetta
Hack: le uova non vanno sgusciate direttamente in padella, ma mescolate appena, prima di essere versate al suo interno.
  • unite anche del sale e del pepe
  • fate scaldare bene una padella antiaderente ed unite poco olio o burro a piacere
  • una volta ben caldi, versate le uova in padella
  • fatele cuocere muovendo spesso la padella per al massimo un paio di minuti
  • spegnete la fiamma e mescolate qualche istante, quindi servite

C’è chi usa il latte e chi ricorre alla panna per ottenere delle uova strapazzate morbide. In realtà, si tratta di ingredienti non indispensabili per giungere ad un tale risultato, specie se cotte a regola d’arte. Nulla vieta, tuttavia, di utilizzare qualche piccolo aiuto in cucina.

Cuocere le uova strapazzate a bagnomaria

Alternativa alla padella, la cottura a bagnomaria permette di ottenere delle uova strapazzate impeccabili. Tale tecnica, difatti, non ricorrendo al calore diretto ed aggressivo della fiamma, è più dolce e delicata, e favorisce un risultato insuperabile. Per prepararle così vi basta mescolare appena le uova con sale e pepe e porle in una ciotola resistente al calore in un pentolino su fiamma media. Il tempo di cottura delle uova strapazzate, in questo caso, si allunga di qualche minuto.

Ricordati di iscriverti a The Cooking Hacks per sbloccare tutte le funzionalità Premium (clicca per guardare i tutorial su come usare al meglio TCH).
Iscriviti a The Cooking Hacks, i primi mesi te li offriamo noi!

Se poi non vuoi perdere le novità importanti, iscriviti ai canali Telegram di The Cooking Hacks:

  • il Canale ufficiale di TCH, ogni giorno suggerimenti di ricette, consigli per la cucina, ma anche offerte e news da non perdere
  • Anteprima Volantini, per rimanere aggiornato sulle anteprime e le uscite dei volantini dei supermercati
  • Ritiri Alimentari, ricevi le novità in merito ai richiami e ai ritiri alimentari per una dispensa in sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.