Burro

Il burro proviene dalla parte grassa del latte di mucca ed è un ingrediente fondamentale in cucina e in pasticceria.

Avviso alimentare, leggi l'avviso facendo click sul seguente link. Richiamato burro Granarolo e altri marchi per allergene non dichiarato in etichetta.
Burro

Il burro è il prodotto ottenuto dalla lavorazione della parte grassa del latte di mucca:si trova in commercio solitamente sotto forma di panetti ed è uno degli ingredienti più amati nei paesi del Nord Europa e degli Stati Uniti.

Esistono molti alimenti che contengono la parola burro: in Italia è stata rilasciata una legge secondo la quale con il termine “burro” ci si può riferire solamente al prodotto ottenuto dalla crema ricavata dal latte di mucca.

Usi del burro in cucina

Il burro è l’alleato chiave di chi ama realizzare torte e biscotti: è fondamentale per dare gusto e corposità ai dolci, per realizzare gustose farciture come la crema al burro dei cupcake ma anche per dare sapore a piatti salati come i classici spaghetti burro e parmigiano.

Esiste anche una versione di burro meno dolce, nota appunto come burro salato, utilizzata solitamente per dolci dal retrogusto salato o per realizzare frolle particolari, da provare anche per mantecare risotti come quello ai funghi.

Il burro può essere sostituito in vari modi: l’alternativa più nota è la margarina, ma si possono usare anche olio vegetale, purea di avocado, yogurt greco e olio di cocco.

Valori nutrizionali del burro

Il burro è uno degli ingredienti più ricchi di grassi al mondo: è composto circa all’80% di grassi, e per il resto da acqua. Contiene le vitamine A, D, E, B12 e K2.

Ogni 100 g di burro contengono circa 717 calorie. Esiste una versione meno calorica del burro, chiamata burro light, in cui il contenuto di grassi viene abbassato alzando quello dell’acqua.