Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Come spellare i peperoni

Tutte le tecniche utili per spellare i peperoni velocemente: al forno, bolliti, in padella e perfino al microonde, ecco i trucchi ed i segreti utili.

Come spellare i peperoni

Come spellare i peperoni? I metodi sono diversi: al forno, bolliti, in padella o nel microonde, è possibile farlo in modo veloce ed efficace conoscendo i segreti giusti. Pelare i peperoni è fondamentale per preparare diverse ricette, come ad esempio quelli in agrodolce senza pelle o la crema di peperoni senza buccia. Scopriamo come procedere per effettuare l’operazione in pochi e semplici step.

Come spellare i peperoni al forno

Come spellare i peperoni al forno
Spellare i peperoni al forno rientra tra i metodi più pratici ed utilizzati. Già, perché basta sciacquare gli ortaggi e trasferirli, interi, dentro una teglia o direttamente sulla griglia in dotazione, nel forno preriscaldato.

Hack: per fare in modo che la pellicina si gonfi e si stacchi con più facilità, potete prima spennellarne tutta la superficie con dell’olio.

Vanno quindi fatti cuocere a 200°C per circa 40 minuti avendo l’accortezza di girarli, man mano, su tutti i lati. Per pelare facilmente i peperoni arrostiti, una volta cotti potete estrarli dal forno e porli dentro un sacchetto di carta (per alimenti) o avvolgerli in un foglio di alluminio sigillandone bene i bordi, quindi attendere che diventino tiepidi. A questo punto basterà tirare la pellicina, che verrà via facilmente senza opporre resistenza.

Hack: per evitare di bruciarli, potete coprirli con un foglio di allumino che, grazie al vapore, favorirà un distaccamento facilitato della pellicina.

Insomma, tra le varie tecniche disponibili, ve ne renderete conto, spellare i peperoni cotti al forno è sicuramente tra le più consigliate.

Come spellare i peperoni bolliti

Un altro metodo consiste nello sbollentare i peperoni. Per spellarli in acqua bollente, fateli scottare per una decina di minuti, quindi scolateli e trasferiteli in sacchetto di carta ad uso alimentare o in una ciotola a chiusura ermetica. Il vapore favorirà il distaccamento delle pellicine ed i peperoni bolliti saranno pronti per essere fatti in agrodolce o utilizzati in una qualsiasi altra ricetta.

Come spellare i peperoni in padella

Metodo meno pratico dei precedenti si può, all’occorrenza, spellare i peperoni in padella. Bisogna farli cuocere per una quarantina di minuti su fiamma media all’interno di una padella o piastra antiaderente e girarli man mano che la pellicina inizia e bruciacchiarsi. Una volta effettuata tale operazione, si può trasferirli in un sacchetto di carta e procedere come sopra. La tecnica richiede una presenza costante davanti la padella ed un rischio maggiore di bruciarsi.

Come spellare i peperoni nel microonde

Grande alleato in cucina – non solo per far scongelare gli alimenti – il microonde può risultare utile anche per eliminare la pellicina ai peperoni. Lavateli, divideteli a metà nel senso della lunghezza, privateli dei semi e dei filamenti interni e metteteli all’interno di un contenitore adatto. Adesso copriteli con della pellicola per microonde e fateli cuocere alla massima potenza per 2 minuti. Saranno pronti per essere spellati, ma fateli prima intiepidire.

Come spellare i peperoni crudi

Come spellare i peperoni a crudo? Anche questo è un metodo poco consigliabile in quanto meno comodo degli altri: insomma, il gioco non vale la candela. Ciò premesso, per spellare i peperoni crudi vi basterà ricorrere ad un comune pelapatate. Tagliate gli ortaggi a metà ed iniziate a passare l’attrezzo dall’alto verso il basso raccogliendo le pellicine.

Come spellare i peperoni alla griglia

Come spellare i peperoni alla griglia
Non possiamo che concludere con la griglia, il cui utilizzo è pressoché identico al metodo della padella. Una volta ben calda, adagiatevi sopra gli ortaggi interi e girateli man mano che la pellicina inizia a gonfiarsi. Si tratta di un metodo non velocissimo che richiede una costante supervisione, ma che una volta concluso rende l’eliminazione della pellicina piuttosto agevole.

Come spellare i peperoni in modo veloce

Quindi, ricapitolando, non esiste un metodo veramente veloce per spellare i peperoni, a meno che non vogliate cimentarvi nel pelarli da crudi (cosa che peraltro vi sconsigliamo). Ma è anche vero che, una volta arrostiti, cotti sulla griglia o in padella, spellarli diventa sicuramente più semplice. Non dovete fare altro che capire quale sia il metodo più valido per voi e farlo proprio.

Spellare i peperoni sulla fiamma

Spellare i peperoni sulla fiamma
Si tratta di uno dei metodi della nonna, ma è anche un tantino pericoloso e inoltre sporca di più (rimpiangerete di averlo scelto quando dovrete pulire il piano cottura). Ciò premesso, consiste nell’avvicinare gli ortaggi alla fiamma di un fornello ed attendere che la pelle si abbrustolisca, quindi girare l’ortaggio per fare gonfiare anche la restante parte fino a tutta la superficie. Anche in questo caso, è necessario il riposo in un sacchetto di carta.

Spellare i peperoni col cannello da cucina

Il cannello da cucina è utilizzato nella cucina moderna per dare vita alla irresistibile crosticina della creme bruleè, per caramellare e creare affumicature istantanee. Un uso originale può consistere nel ricorrervi per abbrustolire la superficie del peperone intero. Si tratta di un metodo che richiede, però, una buona dose di pazienza ed attenzione.

La pelle dei peperoni fa male?

La pelle dei peperoni non fa male, ma c’è chi li digerisce meglio senza. Ecco perché sono in molti a consigliare di spellarli prima del consumo. In ogni caso, i peperoni si digeriscono meglio, non ci crederete, da crudi. Se arrostiti, andrebbero invece consumati senza pelle, semi e filamenti ma con il liquido interno, che contiene un enzima che ne favorisce la digeribilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.