Come impostare il forno per i dolci

Come impostare il forno a gas e quello elettrico per cuocere torte, crostate e biscotti e su quale ripiano metterli per una cottura ottimale: tutto quello che c’è da sapere.

Come impostare il forno per i dolci

Come impostare il forno per i dolci è uno di quei crucci che interessa chi ama preparare torte, crostate e biscotti. Indipendentemente dal fatto che sia sia abili pasticceri o cuochi amatoriali, il dubbio su come usare i ripiani del forno, a che altezza mettere la torta o se usare lo statico o il ventilato è sempre dietro l’angolo. Di seguito facciamo il punto della situazione.

Come impostare correttamente il forno per i dolci

Seguire alcuni banali – ma utili – accorgimenti, può aiutarci ad evitare disastri in cucina, come torte che dopo essersi gonfiate si afflosciano, o crostate che rimangono crude sul fondo e troppo cotte in superficie. Buona abitudine è preriscaldare sempre il forno alla temperatura richiesta per almeno 10-15 minuti prima della cottura. Inserendo una crostata nel forno appena acceso, difatti, si cuocerà inizialmente solo lo strato esterno (l’interno rimarrà crudo) e, alla fine, si sfornerà una frolla piuttosto dura. Nel caso di dolci che prevedono l’aggiunta di albumi a neve o composti montati in genere, invece, l’iniziale sosta nel forno tiepido provocherebbe lo “sgonfiamento” delle bolle di aria e, a sua volta, una torta non lievitata. Per rispondere alla domanda: “su quale ripiano del forno si cuociono i dolci?“, bisogna posizionare la teglia sempre nella parte centrale dell’elettrodomestico e cuocere con il calore superiore e inferiore per favorire una cottura uniforme.

Purtroppo, però, nonostante utili, gli accorgimenti appena illustrati spesso non sono sufficienti. Ogni forno è una realtà a sé, e si può incorrere in imprevisti o inconvenienti. Come ad esempio il fatto che la temperatura impostata non coincida con quella effettiva (al quale potete ovviare verificando con un termometro da cucina), o che il calore all’interno del forno non sia distribuito uniformemente. Per evitare spiacevoli fallimenti, quindi, è bene conoscere a fondo il proprio forno per stabilire se la temperatura sia stabile o dove posizionare le preparazioni per farle cuocere correttamente. E questo, purtroppo, si può ottenere solo con la propria personale esperienza.

Come impostare il forno per le torte

Forno statico o ventilato per le torte? Questa è una di quelle domande che meritano un approfondimento. Partiamo dal presupposto che il forno statico viene utilizzato diffusamente per la cottura di preparazioni che prevedono il lievito nell’impasto. Si tratta, appunto, di torte, ciambelloniplumcake. Il forno così impostato sfrutta la resistenza inferiore e superiore del forno. Ne deriva una cottura meno uniforme e più lenta,  ideale per tutte le torte che devono cuocere piano e asciugare all’interno.

Come impostare il forno per il pan di spagna

Il pan di spagna si può cuocere nel forno statico a 180 °C per circa 30 minuti, ma molti preferiscono il ventilato. In tal caso è consigliabile impostare il forno alla temperatura di 170°C per circa 30 minuti. Per verificare se la cottura è avvenuta correttamente, infilzatelo con uno stecchino, ma solo dopo i primi trenta minuti.

Come impostare il forno per i biscotti

In quanto alla cottura dei biscotti, questi necessitano di ottenere un esterno croccante e dorato ed un interno friabile. Per questo vanno cotti in forno caldo ventilato a 180°C per 10-12 minuti, fino a leggera doratura.

Come impostare il forno per la crostata

Per le stesse premesse dei biscotti, anche la crostata andrebbe cotta in forno ventilato preriscaldato a 180°C per 30 – 35 minuti, ma assicurandosi che la superficie non si scurisca eccessivamente. Non preoccupatevi se una volta tirata fuori dal forno vi sembrerà morbida, raffreddandosi si indurirà. Vi suggeriamo comunque di effettuare sempre la cottura in bianco, cuocendo prima il guscio e soltanto dopo aggiungere la farcitura e le decorazioni in superficie e terminare la cottura.

Forno ventilato, quali dolci?

Il forno ventilato si utilizza, invece, per quei dolci che non necessariamente contengono lievito, come crostate e biscotti. La cottura con il forno ventilato – più veloce e uniforme della precedente – assicura una dorata e croccante crosticina esterna ed una interno friabile.

Come usare i ripiani del forno

Su quale ripiano del forno si cuociono i dolci? Per non sbagliare ricordate che sul piano superiore vanno cotti i cibi che richiedono alte temperature e tempi brevi, come le preparazioni gratinate, ad esempio. Non, quindi, i dolci lievitati, che invece richiedono una temperatura media e dei tempi di cottura più lunghi. E, per questo motivo, devono essere posti nel ripiano del forno intermedio.

Come impostare il forno elettrico per i dolci

Largamente diffuso, il forno elettrico è presente in parecchie cucine. Per la cottura delle torte, in genere, il programma preimpostato specifico prevede una temperatura di 180°C con modalità ventilata. C’è chi, però, si trova meglio impostando 190 gradi per preriscaldarlo abbassandoli poi a 180-170 per l’effettiva cottura. C’è da considerare, tuttavia, che dalla cottura nel forno elettrico i dolci possono risultare un tantino secchi, sempre meglio diminuire temperatura e minuti di cottura e supervisionare quest’ultima. Oppure, consiglio da pasticcere, posizionate una ciotolina contenente acqua direttamente in forno. Questa, scaldandosi, produrrà umidità ed eviterà che i dolci si asciughino eccessivamente.

Ricordati di iscriverti a The Cooking Hacks per sbloccare tutte le funzionalità Premium (clicca per guardare i tutorial su come usare al meglio TCH).
Iscriviti a The Cooking Hacks, i primi mesi te li offriamo noi!

Se poi non vuoi perdere le novità importanti, iscriviti ai canali Telegram di The Cooking Hacks:

  • il Canale ufficiale di TCH, ogni giorno suggerimenti di ricette, consigli per la cucina, ma anche offerte e news da non perdere
  • Anteprima Volantini, per rimanere aggiornato sulle anteprime e le uscite dei volantini dei supermercati
  • Ritiri Alimentari, ricevi le novità in merito ai richiami e ai ritiri alimentari per una dispensa in sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *