Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Come fare lo zucchero a velo in casa

Tutto quello che c’è da sapere per fare uno zucchero a velo fatto in casa come in pasticceria: resistente, idrorepellente e che non si scioglie sui dolci, provare per credere.

Come fare lo zucchero a velo in casa

Se vi state chiedendo come fare lo zucchero a velo in casa, sappiate che non solo è possibile ottenerlo come in pasticceria, ma anche più facilmente di quanto si pensi. Lo zucchero a velo è uno degli ingredienti base presenti in ogni cucina, specie in quelle di chi ama fare i dolci. E’ indispensabile per la preparazione della pasta di zucchero e di molte glasse. Dalla consistenza fine e polverosa, è facilmente reperibile in tutti i supermercati – solitamente nel reparto dedicato alla preparazione dei dolci – ma farlo in casa è talmente semplice da non richiedere che pochi passaggi. Ecco i consigli a riguardo.

Ingredienti e ricetta per fare lo zucchero a velo

Per fare lo zucchero a velo in casa non servono altro che due ingredienti. Oltre lo zucchero semolato è utile ricorrere all’amido di mais, che contribuisce a rendere il composto impalpabile. In quanto alle quantità, è bene tenere in mente la seguente proporzione, ovvero una dose di amido pari al 3% del peso dello zucchero.

Ingredienti

Preparazione

  • Versate sia lo zucchero semolato che l’amido di mais in un mixer.
Hack: assicuratevi che sia il contenitore che la lama siano perfettamente asciutti per non inficiare il risultato finale.
  • Azionate il mixer frullando per un paio di minuti: dovrete ottenere un composto impalpabile. Nel caso in cui non risulti ancora fine, continuate a frullare.
  • Effettuata tale operazione, passate al setaccio lo zucchero facendolo passare attraeverso le maglie fitte di un colino e raccogliete quanto ottenuto in un barattolo.

Come fare lo zucchero a velo in casa senza frullatore

Se non avete a disposizione un frullatore o un mixer, sappiate che lo zucchero a velo si può ottenere ugualmente, basta avere pazienza e olio di gomito e ricorrere ad un mortaio. Versate nel bicchiere di quest’ultimo lo zucchero semolato e l’amido ed iniziate a pestare fino a quando avrete ottenuto una polvere liscia e sottile.

Come fare lo zucchero a velo in casa senza amido

Si può fare lo zucchero a velo senza amido? La risposta è sì: in sostituzione di questo potete utilizzare delle alternative altrettanto valide nel raggiungimento di un risultato soddisfacente. Lo zucchero a velo con farina – o con farina di riso – si ottiene seguendo lo stesso procedimento: basta introdurre il tutto nel mixer, o nel frullatore di turno, ed azionarlo.

Come fare lo zucchero a velo con il frullatore ad immersione

Il minipimer non è il massimo per preparare lo zucchero a velo, ma se non avete altro aiuto in cucina che il frullatore ad immersione, potete comunque cimentarvi nell’impresa. Versate amido e zucchero nella sua ciotola e frullate a più riprese – rispettando delle pause per non fare surriscaldare l’apparecchio – fino a quando i granelli saranno diventati polvere.

Come preparare lo zucchero a velo con le kitchen machines

Un valido aiuto in cucina è rappresentato dalle kitchen machine, come il Bimby, il Cuisine Companion, il kCook Multi o il Monsieur Cuisine Connect o Plus, che in molti casi cucinano al nostro posto. Ciò vale anche per la preparazione dello zucchero a velo: per farlo con il robot basta unire nel suo boccale lo zucchero semolato e l’amido nelle dosi indicate sopra, quindi impostare la velocità 10 e frullare per 20 secondi. A questo punto basta prelevare il contenuto e conservarlo.

Come conservare lo zucchero a velo

Ottenuta la classica polvere bianca, questa va trasferita in un barattolo a chiusura ermetica – preferibilmente di vetro – perfettamente asciutto e pulito che va chiuso bene e conservato in un luogo fresco della casa, lontano da fonti di calore dirette come, ad esempio, i raggi del sole.

Hack: un trucco per assorbire l’umidità in eccesso ed evitare che lo zucchero si ammassi, consiste nell’aggiungere nel barattolo una manciata di chicchi di riso. Ricordatevi di setacciarlo quando dovrete usarlo, in modo da eliminare il riso.

Nel caso in cui dovesse comunque presentare qualche piccolo grumo, basterà farlo scendere da un colino.

Come aromatizzare lo zucchero a velo

Lo zucchero a velo si può aromatizzare aggiungendo, di volta in volta, ingredienti capaci di personalizzarne il sapore. Se lo zucchero a velo vanigliato è il più comune, non è l’unico che si possa ottenere in casa. Ecco alcune idee e spunti a riguardo da utilizzare nei più svariati modi in pasticceria.

Zucchero a velo vanigliato

Per fare lo zucchero a velo vanigliato non ci vuole poi molto, basta unire allo zucchero semolato e all’amido anche una bacca di vaniglia e frullare bene.

Hack: se avete delle bacche di vaniglia svuotate dei semi da consumare, questo è uno dei possibili impieghi che se ne possa fare.

Zucchero a velo aromatizzato al limone

Lo zucchero a velo aromatizzato al limone è ottimo per preparare glasse o da spolverare sopra le torte. Per ottenerlo, mettete insieme allo zucchero anche la scorza di un limone non trattato (la sola parte bianca) e frullate bene.

Zucchero a velo aromatizzato all’arancia

Come è facile dedurre, per fare in casa lo zucchero a velo aromatizzato all’arancia si può ricorrere allo stesso metodo. Anche in questo caso l’agrume deve essere bio, ovvero provenire da agricoltura biologica.

Zucchero a velo alla cannella

Unite un pezzetto di cannella (in stecche) nel frullatore e frullate bene fino a quando si sarà amalgamata perfettamente con lo zucchero. In alternativa, si possono sempre aggiungere un paio di stecche intere direttamente nel barattolo facendole affondare nello zucchero a velo già pronto.

Zucchero a velo che non si scioglie: come fare?

Dopo avere spolverato dello zucchero a velo sopra una torta, capita spesso di vederlo svanire pian piano assorbito dal dolce stesso: addio strato candido e compatto, proprio come quello tipico dei dolci da pasticceria, che ci eravamo immaginati. Il trucco per ottenere uno zucchero a velo resistente ed idrorepellente, ovvero che non si sciolga sui dolci, sta nell’aggiunta di poco cioccolato bianco da frullare insieme agli altri ingredienti. La sua parte grassa contribuirà a non farlo assorbire: provare per credere. Utilizzate 15 grammi di cioccolato bianco su 100 di zucchero semolato e 3 di maizena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.