Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Come dividere i tuorli dagli albumi

Dividere i tuorli dagli albumi è uno dei gesti di base in cucina, ma non sempre è facile farlo. Ecco come separare facilmente i tuorli dagli albumi a mano o con alcuni strumenti.

Come dividere i tuorli dagli albumi

Sapere come dividere i tuorli dagli albumi è importante in quanto alcune preparazioni, come il tiramisù o la ricetta della carbonara, ad esempio, richiedono l’utilizzo dei soli bianchi o dei soli rossi. Separarli è abbastanza semplice, anche se esistono alcuni accorgimenti da mettere in atto per farlo al meglio. Vediamo allora alcuni metodi per effettuare una impeccabile separazione del tuorlo dall’albume.

Cos’è l’albume dell’uovo

Prima di iniziare, è bene specificare quale sia la differenza tra tuorlo e albume. Ebbene, quest’ultimo è la parte trasparente (da crudo) o bianca dell’uovo. E’ anche quella meno ricca di grassi e particolarmente utilizzata nelle ricette fit che gli sportivi amano preparare. Spesso è il solo ingrediente richiesto da alcune ricette (le meringhe in primis, nella realizzazione delle quali si deve essere necessariamente preparati anche su come montare a neve gli albumi, ma questo è un altro discorso).  Di contro, il tuorlo è la parte gialla o rossa dell’uovo, quella più ricca di colesterolo ma anche di proteine dall’alto valore biologico.

Come dividere il tuorlo dall’albume in modo perfetto

Iniziamo col dire che, prima di separare i tuorli dagli albumi, è necessario pulire perfettamente il guscio delle uova per evitare che residui si sporco, di piume o altro possano entrare in contatto con l’interno. I metodi per separare tuorli da albumi sono diversi: ognuno ha il proprio preferito nel quale, magari, ha sviluppato particolare abilità. Il più classico, comunque, rimane quello che consiste nel dividere l’uovo in due metà aiutandosi con le dita, ovvero rompendolo con una botta secca su una superficie dura in modo che il guscio si rompa su un lato. A questo punto basterà sfruttare i due gusci come contenitori all’interno dei quali trasferire più volte il tuorlo da una metà all’altra, mentre l’albume cadrà all’interno del contenitore che avremo predisposto sotto.

Hack: per evitare che dei frammenti di guscio possano cadere all’interno della terrina, non rompete il guscio battendolo sul bordo della stessa, ma su una superficie diversa.

Come separare i tuorli dagli albumi usando la mano
In alternativa, potete utilizzare il palmo delle mani: basterà raccogliere l’uovo con una mano ed aprire leggermente le dita per far scivolare via l’albume e trattenere il tuorlo.

Dividere tuorlo da albume con bottiglia: come si fa?

Separare i tuorli dagli albumi con la bottiglia rappresenta un metodo divertente per effettuare l’operazione. In pratica, basta sgusciare un uovo all’interno di un piatto fondo e munirsi di una bottiglia di plastica svuotata del suo contenuto e perfettamente pulita. Basterà schiacciare leggermente la bottiglia per far fuoriuscire un po’ di aria ed avvicinarne l’imboccatura al tuorlo. Lasciando la presa, il tuorlo verrà risucchiato al suo interno.

Come dividere i tuorli dagli albumi con gli utensili da cucina

Le vie della cucina sono infinite, e parecchi utensili destinati al altri usi si possono rivelare strumenti utili al nostro scopo.

  • Prendiamo un imbuto, ad esempio: se lo incastriamo su una bottiglia, possiamo sgusciarvi dentro l’uovo. A questo punto, l’albume scivolerà sotto e il tuorlo rimarrà al suo interno.
Hack: se l’operazione non dovesse avvenire in maniera automatica, vi basterà scuotere, inclinandola leggermente, la bottiglia.
  • Un altro utensile da cucina che in molti posseggono è il cucchiaio forato. Ebbene, vi basterà sgusciare l’uovo sopra per assistere alla separazione automatica tra albume, che cadrà dentro la ciotola, e tuorlo, che invece verrà trattenuto sulla superficie del cucchiaio.
  • Stesso discorso vale per il mestolo per spaghetti.
  • Anche un comune cucchiaio da tè può rivelarsi utile: basterà sgusciare l’uovo all’interno di un piatto fondo e raccogliere delicatamente il solo tuorlo.
  • Si può, ancora, ricorrere ad un comune colino da cucina: ponetelo sopra una ciotola e sgusciatevi dentro l’uovo. Muovetelo leggermente in modo da favorire il passaggio dell’albume tra le sue maglie verso la ciotola. Si tratta forse di un metodo poco comodo, ma all’occorrenza è altrettanto efficace.

Separatore per uova
In commercio esistono, infine, appositi attrezzi chiamati, in maniera generica, separatori di uova. Questi hanno le più diverse forme, alcune più “professionali”, altre più originali. Il risultato comunque, rimane lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.