Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Maggiorana

Tutto quello che c’è da sapere sulla maggiorana, pianta aromatica dalle preziose proprietà ampiamente utilizzata in cucina sia fresca ed essiccata.

Maggiorana

La maggiorana, pianta in vaso che in molti possiedono sul balcone e che altrettanti utilizzano in cucina – selvatica, fresca o secca – per insaporire le proprie ricette, è un’erba aromatica capace di regalare gusto alle nostre pietanze. Da non sottovalutare per le sue proprietà benefiche per la nostra salute, la maggiorana, il cui altro nome è Persia, si caratterizza per un odore e per un sapore decisi perfetti per regalare un tocco in più ai nostri piatti. Ecco come sfruttarla al meglio.

Proprietà della maggiorana, a cosa serve?

Diverse ed interessanti sono le proprietà – anche terapeutiche – della maggiorana: ricca di sali minerali, contiene vitamina A, del gruppo B e vitamina C e K ed un importante quantitativo di fibre. Svolge funzione antinfiammatoria ed antispasmodica (è perfetta, ad esempio, contro i dolori da ciclo mestruale o nel caso di malanni di stagione, specie la tosse); è utile contro l’insonnia; contro l’herpes simplex; favorisce la digestione; combatte il mal di testa e, infine, allevia i dolori reumatici e muscolari. Da non dimenticare sono, infine, le sue proprietà antiossidanti.

Ricette ed abbinamenti con la maggiorana

Iniziamo con il dire che tale erba aromatica viene ampiamente utilizzata negli infusi (ottima è la tisana alla maggiorana, che aiuta a combattere lo stress). In cucina si usa sia fresca che essiccata ma, in ogni caso, va aggiunta ai piatti a fine cottura in quanto non sopporta le alte temperature. Si usa diffusamente all’interno delle zuppe e delle minestre, nel minestrone, ma anche nelle insalate. Si aggiunge al condimento di molti primi piatti, ai secondi (specie a base di carne) ed infine ai legumi. Ma è probabilmente nelle ricette con il pesce che regala il suo meglio. Infine, se ne può sfruttare la sapidità per diminuire la dose di sale nei piatti. Tra gli abbinamenti più apprezzati ci sono quelli tra la maggiorana ed il formaggio e quello con i funghi. La maggiorana si sposa bene anche con il sapore delle noci.

Alternativa alla maggiorana

Un’alternativa alla maggiorana è l’origano, del quale si può approfittare, ad esempio, insieme ai pomodori. Ciò grazie al fatto che sia il sapore che il profumo della maggiorana ne ricordano molto l’aroma anche se, rispetto a questo, sono più intensi.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.