Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Cavoletti di Bruxelles

Come pulire e cucinare al meglio i cavoletti di Bruxelles, ortaggi saporiti al palato e ricchi di preziose proprietà benefiche per la nostra salute.

Cavoletti di Bruxelles

Appartenenti alla grande famiglia dei cavoli, i cavoletti di Bruxelles si caratterizzano per il loro aspetto particolare – sono piccoli e tondi – e per le proprietà benefiche che contraddistinguono tutte le brassicacee. Deliziosi in cucina in ricette semplici così come più elaborate, sono poveri di calorie e adatti alla dieta. Tipici della stagione invernale, sono reperibili da novembre a marzo. Scopriamone di più.

Proprietà e benefici dei cavoletti di Bruxelles

Tra le più importanti proprietà che li contraddistinguono c’è quella antiossidante, grazie al contenuto di vitamina C. La vitamina A e la vitamina E, invece, sono amiche della pelle. I carotenoidi, ancora, sono di supporto alla salute degli occhi e della vista. Fra i sali minerali spicca il contenuto di potassio, di selenio e manganese. Le fibre, ancora, favoriscono il transito intestinale e combattono la stipsi. I cavolini di Bruxelles sono, infine, considerati utili nella prevenzione del cancro.

Come pulire i cavoletti di Bruxelles

Come si puliscono i cavoletti di Bruxelles è presto detto: vanno innanzitutto lavati sotto l’acqua corrente fredda. Una volta scolati, quindi, basta tagliare le foglie più esterne ed il torsolo che sta alla base di ogni singolo cavoletto con un taglio netto. A questo punto basta effettuare una incisione a croce in superficie e procedere con la cottura.

Hack: il taglio in superficie favorisce una cottura omogenea e regolare, qualunque essa sia.

Ricette con i cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles si possono cucinare in tanti e svariati modi: sono ottimi lessi ma anche cotti a vapore, al forno ed in padella. Tra le ricette più amate ci sono quella dei cavoletti di Bruxelles alla parmigiana, che possono essere serviti come secondo piatto e proposti nell’ambito di un menù vegetariano, ma anche i cavoletti di Bruxelles alla birra, saporiti e deliziosi se abbinati alla carne. Molte sono anche le ricette light che li vedono protagonisti: basta farli in umido e gustarli come contorno. Come è ovvio dedurre si prestano, per loro natura, a ricette vegetariane e vegane. Per rispondendere alla comune domanda “come si cucinano i cavoletti di Bruxelles con la pasta” basta farli lessare ed unirli al condimento di turno – sia esso la panna, la pancetta o i pomodorini – quindi aggiungere la pasta cotta al dente e terminare la cottura saltando il tutto in padella.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.