Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Prosciutto cotto

Il prosciutto cotto è un salume prodotto dalla coscia del maiale. Protagonista di pranzi al sacco in panini sfiziosi, è un ottimo ingrediente anche per piatti salati come antipasti, primi, torte salate e pizze.

Prosciutto cotto

Il prosciutto cotto è un salume italiano ottenuto dalla coscia del maiale, a differenza della spalla cotta che, invece, si ottiene esattamente da tale parte del suino. Il prosciutto cotto è il protagonista di panini più o meno semplici e di ricette sfiziose. Molto amato dai più piccoli, ecco tutto quello che vorreste sapere a riguardo: dalle calorie ai valori nutrizionali fino alla quantità di proteine in esso contenute.

Prosciutto cotto, i valori nutrizionali

Prima di passare ai valori nutrizionali del salume è bene comprendere di cosa si tratti esattamente. Il prosciutto cotto è un salume (cotto, per l’appunto), che non viene insaccato e – come avviene anche per il crudo – è coperto, in parte, della cotenna. La normativa stabilisce, a seconda della composizione e del tasso di umidità, le tre tipologie di cotto esistenti, ovvero:

  • prosciutto cotto di alta qualità
  • prosciutto cotto scelto
  • prosciutto cotto ottenuto dalla coscia del suino.

Il prosciutto cotto contiene circa 195 calorie su 100 gr. In quanto ai valori nutrizionali, 27,8 sono i gr di proteine, 8,32 gr i grassi ed 2695 i mg di sodio.

Prosciutto cotto in gravidanza: si può mangiare?

Sappiamo bene quanto il periodo della gravidanza sia particolarmente delicato e quanta attenzione la futura mamma debba riservare alla propria alimentazione. Il dubbio legato al consumo dei salumi in gravidanza si riconduce al rischio di toxoplasmosi, che in realtà interessa i soli cibi (e salumi) crudi.
In definitiva, quindi, seppure con moderazione per il suo alto contenuto di sodio, il prosciutto cotto si può mangiare senza problemi durante la dolce attesa.

Ricette con il prosciutto cotto

Prima di procedere, è bene rispondere ad uno dei dubbi più diffusi: prosciutto cotto e dieta: quanti grammi mangiarne? Sebbene tra gli affettati sia la bresaola ad essere la più indicata in quanto più magra, se siete a dieta potete concedervi, di tanto in tanto, due fette di cotto.
Come è facile dedurre, il prosciutto cotto si presta a ricette di antipasti sfiziosi di vario genere. Si può usare per fare degli involtini ripieni di insalata russa, di formaggio, di asparagi o zucchine. Si può utilizzare come ripieno di strudel salati. Tra le ricette con prosciutto cotto a dadini si possono annoverare le torte salate, nelle quali si unisce alla farcia, ed i primi. Le farfalle con prosciutto cotto, sono facili e gustose, così come la pasta prosciutto cotto e zucchine e quella col prosciutto ed il burro.
Ancora, la pasta prosciutto cotto e piselli è un must per il quale i piccoli vanno matti. Ed a proposito di questi, le ricette per bambini con prosciutto cotto si sprecano: si può usare come base per hamburger, per polpette, come ripieno di panini semi dolci e tanto altro. Ancora, il prosciutto cotto al forno, si utilizza sulla pizza, spesso e volentieri insieme alla mozzarella. Tra le ricette con prosciutto cotto e patate, infine, ci sono le focacce, le quiche e tante preparazioni rustiche.

Prosciutto cotto, come conservarlo?

Il prosciutto cotto affettato si conserva, per uno o due giorni al massimo, all’interno del suo involucro originario dentro il frigo, in uno dei comparti centrali.

Acquistate piccole dosi per volta, il prosciutto cotto è molto più buono da fresco.

Anche da intero si conserva in frigo, questa volta per un tempo maggiore, fino ad un mese.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.