Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pasta

La pasta di semola è uno degli alimenti più diffusi al mondo: i primi piatti a base di pasta con sughi e salse sono innumerevoli!

Avviso alimentare, leggi l'avviso facendo click sul seguente link. Richiamo di prodotto: Pasta fresca di semola di grano duro Tre Mulini per Eurospin.
pasta

La pasta è uno degli alimenti alla base della dieta mediterranea, è diffusa in buona parte delle cucine del mondo ed è anche uno degli ingredienti più comuni per primi piatti di ogni genere. Per pasta si fa riferimento a quella di semola, facilmente reperibile in ogni supermercato, pronta in pochi minuti ed estremamente versatile: sulle tavole degli italiani non manca mai un buon piatto di pasta al sugo! Senza contare, poi, che è facilissima da preparare: per cuocere la pasta basta lessarla in acqua bollente e salata, per poi condirla con salse e sughi a proprio piacimento.

Pasta: composizione e tipi

La pasta più comune è quella a base di semola o semolato di grano duro: rappresenta la stragrande maggioranza di pasta impiegata per il consumo domestico ed è solitamente chiamata pasta secca. In base alla quantità di ceneri è possibile definirla di semola, di semolato o integrale, mentre l’umidità deve sempre essere al 12,50%. La produzione avviene in diversi regioni d’Italia, soprattutto in Puglia e Campania.

I formati in commercio seguono due tipologie principali: la pasta corta e la pasta lunga. Alla prima categoria appartengono formati come penne e pennette, fusilli, farfalle e tutti gli altri tipi di pasta di dimensioni più o meno ridotte; della pasta lunga fanno invece parte spaghetti, linguine, bucatini, vermicelli e gli altri formati di pasta che è possibile arrotolare tra i rebbi di una forchetta.

Altri tipi di pasta sono i seguenti:

  • pasta fresca: da consumare entro un periodo di tempo molto più breve rispetto a quella secca. Appartengono a questa categoria la pasta fatta in casa e la pasta ripiena come tortellini, agnolotti e ravioli;
  • pasta all’uovo: contiene nell’impasto uova intere, è l’ideale per ottenere la sfoglia di lasagne e tagliatelle.

Per convenzione vengono chiamati “pasta” anche i preparati ottenuti da altri ingredienti rispetto al grano duro, come la pasta di farina di riso, la pasta di grano saraceno, la pasta di legumi e gli altri tipi di pasta senza glutine.

Valori nutrizionali della pasta

La pasta è una delle principali fonti di carboidrati, in quanto ne è estremamente ricca. Il suo apporto calorico è abbastanza alto, con circa 371 kcal per 100 grammi di pasta secca di semola di grano duro. La pasta contiene glutine, ed è perciò un alimento da evitare da parte di tutti coloro che soffrono di celiachia: è però possibile acquistare pasta senza glutine composta da altri ingredienti rispetto alla semola, sia nei negozi alimentari specializzati che nelle sezioni apposite presenti in ogni supermercato.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.