Salsiccia abruzzese appassita piccante ritirata dal mercato per presenza di Salmonella

Il Salumificio Sorrentino ha richiesto il ritiro della salsiccia abruzzese appassita piccante per la presenza del batterio della Salmonella

Salsiccia abruzzese appassita piccante ritirata dal mercato per presenza di Salmonella

Il Ministero della Salute ha pubblicato un richiamo dalla vendita della salsiccia abruzzese appassita piccante prodotta dal Salumificio Sorrentino di Mozzagrogna (CH) e venduta sotto il marchio Tavola Italia, in quanto dopo analisi del servizio veterinario è risultata contaminata dal batterio della salmonella. Data l’alta pericolosità della contaminazione, è importante non consumare il prodotto e buttarlo o restituirlo al punto vendita in cui è stato acquistato: nel caso in cui la confezione fosse stata aperta, fate a lavarvi bene la mani dopo aver maneggiato il prodotto e chiudetelo in un sacchetto in modo da evitare ulteriori contaminazioni.

Di seguito i dati delle confezioni richiamate:

  • Marchio del prodotto: Tavola Italia
  • Denominazione di vendita: Salsiccia Abruzzese Appassita Piccante
  • OSA di commercializzazione: Salumificio Sorrentino SRL
  • Lotto di produzione: 250920
  • Identificativo dello stabilimento: IT 1609 L CE
  • Produttore e stabilimento: Salumificio Sorrentino SRL – Mozzagrogna (Chieti)
  • Data di scadenza: 31/07/21
  • Peso unità di vendita: 200 g circa

Vi ricordiamo di non consumare il prodotto e di buttarlo o riconsegnarlo al punto vendita, facendo attenzione a non maneggiare il prodotto non confezionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *