Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Cheddar

Il cheddar è il formaggio inglese più famoso al mondo: riconoscibile grazie al suo distintivo colore arancione, è perfetto per insaporire insalate e torte salate, e, filante, da gustare con hamburger all’americana o nel cult inglese mac and cheese.

Cheddar

Il cheddar è un formaggio di latte di vacca dalle origini antichissime: la prima attestazione della sua esistenza risale al 1170, in un documento di re Enrico II d’Inghilterra. È diffuso in tutti i paesi anglosassoni e vanta anche l’IGP, grazie alla sua produzione localizzata nelle contee inglesi di Somerset, Devon, Dorset e Cornovaglia: viene comunque esportato e prodotto in tutto il mondo, negli Stati Uniti è anzi il formaggio simbolo di innumerevoli ricette. Più raro ma comunque ben distribuito, anche in Italia viene apprezzato, soprattutto come ingrediente grattugiato sulle insalate e fuso o gratinato per ricette al forno.

Il colore del cheddar

Cheddar formaggio arancione

La particolarità di questo formaggio è senza dubbio il colore, arancione acceso, unito al sapore piccante e deciso: non tutti sanno però che la sua colorazione caratteristica è in realtà un’idea americana, occorsa a partire dalle esportazioni del 19° secolo, studiata per dargli un tono più simile al colore accentuato che il cheddar originale aveva in alcuni periodi dell’anno. Il prodotto inglese originale è infatti di colore giallastro, e in base all’alimentazione stagionale delle mucche poteva assumere sfumature più simili all’arancione, caratteristica distintiva che lo ha reso famoso in tutto il mondo.

Il cheddar a tavola

In cucina viene utilizzato come formaggio per arricchire i classici hamburger all’americana, grazie al sapore forte e alla sua capacità di filare, ma anche in torte salate e timballi. È l’ingrediente fondamentale, da fuso, per il mac and cheese e viene utilizzato come condimento filante in aggiunta alle patate dolci per il contrasto di sapori che si viene a creare.

È possibile acquistarlo a fette più o meno spesse, anche già confezionate, e anche se non è comune come i formaggi nostrani si può trovare facilmente al supermercato. Nei negozi specializzati è possibile trovare la salsa cheddar e il cheddar senza lattosio.

Vari tipi di cheddar

In base all’invecchiamento, il cheddar può assumere sfumature di sapore diverse: ad esempio, il cheddar delicato ha un gusto più leggero del cheddar extra maturo, molto più persistente. Ecco i vari gradi di maturità di questo formaggio:

  • cheddar delicato: invecchiato per 1-3 mesi;
  • semi-maturo medio: invecchiato per 3-6 mesi;
  • maturo o saporito: invecchiato per 6-12 mesi;
  • extra maturo o vintage: invecchiato da 12 a 24 mesi.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.