Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Fiori di zucca

I fiori di zucca sono i fiori commestibili prodotti dalla zucca e dalla zucchina: adatti a ricette di ogni tipo, da fritti in pastella a primi piatti delicati ma gustosi.

Fiori di zucca

I fiori di zucca, con cui comunemente si intendono anche i fiori di zucchina, sono buoni in tutte le salse: fritti, in pastella, con la pasta, in tempura. Protagonisti di ricette sfiziose, light, veloci o elaborate, il loro periodo è piuttosto limitato, ecco perché è bene approfittarne quando sono di stagione. Ecco tutto quello che c’è da sapere su tali versatili e particolari ortaggi.

Fiori di zucca, qual è il loro periodo?

Esistono due tipi di fiori di zucca: i classici (maschili) sono di grandezza media e sono dotati di un peduncolo più o meno lungo, sono diffusamente utilizzati in cucina. Quelli femminili, i quali si trasformano poi in zucca oppure da cui nasce la zucchina e alla quale rimangono attaccati, sono più piccoli. I fiori di zucca costituiscono un prodotto delicato e facilmente deperibile. In linea generale sono di stagione durante lo stesso periodo delle zucchine, e quindi durante l’estate, nei mesi di giugno, luglio e agosto.

Proprietà e valori nutrizionali dei fiori di zucca

Poco calorici (solo 15 calorie per 100 gr) e poveri di grassi, i fiori di zucca contengono betacarotene, vitamina C, sali minerali (ferro, calcio e potassio) e fitocomposti. Costituiscono un alimento leggero e facilmente digeribile. Di per sé non sono particolarmente gustosi, ma se una cosa è certa, è che riescono a regalare ad alcune preparazioni un tocco di bellezza.
Sono costituiti per il 95% di acqua e, per tale motivo, tra le proprietà dei fiori di zucca c’è quella diuretica. Per il loro importante contenuto di calcio sono particolarmente indicati per chi soffre di osteoporosi. Inoltre, aiutano a proteggere e mantenere in salute il sistema immunitario.

Fiori di zucca, come pulirli?

Pulire i fiori di zucca è semplice, nonostante la loro estrema delicatezza richieda attenzione. Una volta colti andrebbero consumati in giornata. Per pulire i fiori di zucca si devono dapprima aprire leggermente con le mani e prelevare il pistillo, quindi staccare lo stelo (a meno che non si voglia farli fritti in pastella, in tal caso costituirebbe una comoda presa per mangiarli con le mani) e le escrescenze laterali attaccate alla loro corona. In ultimo, i fiori vanno lavati con acqua fredda, mossi per scrollare l’acqua in eccesso e posti ad asciugare, all’aria, su un panno pulito.

Come pulire e cucinare i fiori di zucca chiusi

I fiori di zucca chiusi si utilizzano particolarmente nella cucina di alcune regioni del Sud Italia come la Campania e la Basilicata. Per pulirli basta eliminare le escrescenze che stanno alla base del fiore e lo stelo, quindi passarli sotto il getto dell’acqua fredda. Si possono cuocere in padella con aglio e olio per contorni semplici ai quali si può unire a piacere anche una zucchina tagliata a dadini, o fare con la pasta.

Come si conservano i fiori di zucca

Data la loro delicatezza ed il loro veloce deperimento, i fiori di zucca appena colti si possono conservare in frigo per 1 o al massimo 2 giorni all’interno di un contenitore non perfettamente chiuso o, meglio, avvolti nella carta assorbente da cucina, senza stringere troppo. Vanno quindi posti in frigo.

Hack: un trucco per conservare i fiori di zucca freschi per qualche giorno consiste nell’inumidire la carta assorbente con la quale li si avvolge, e nel mantenerla umida per il tempo necessario.

Per conservare i fiori di zucca nel congelatore, invece, si possono riporre, dopo essere stati perfettamente puliti, all’interno di un contenitore di plastica con coperchio adatto alla surgelazione.

Hack: per evitare che si attacchino irrimediabilmente, vanno posti gli uni accanto agli altri – ad una distanza di pochi millimetri – e non sovrapposti.

I fiori di zucca si conservano in freezer per non più di 3 mesi.

Fiori di zucca, le ricette sfiziose

Se i fiori di zucca fritti in padella con pastella sono un must, allo stesso modo sono deliziosi impanati ed in tempura, per antipasti diversi dal solito da gustare rigorosamente caldi e con le mani (i fiori di zucca alla romana ne sono un esempio). Tuttavia, sono ottimi anche all’interno di nutrienti frittate e con la pasta.
I fiori di zucca ripieni, ancora, sono altamente sfiziosi. Farciti con il riso – in padella o al forno – ad esempio, costituiscono un primo piatto originale. Ripieni di ricotta, invece, si possono annoverare tra le ricette light con i fiori di zucca, tra le quali rientrano anche, tuttavia, i fiori di zucca al vapore.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.