Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “Facebook Pixel [noscript]” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mozzarella

La mozzarella è un formaggio fresco italiano, uno dei prodotti che più rappresentano il made in Italy all’estero. Condimento perfetto per pizza, pasta e insalate, diventa filante quando viene cotta.

mozzarella

La mozzarella è un formaggio fresco italiano derivante dal latte e ha avuto origine nel centro-sud del paese, anche se ad oggi la sua produzione è diffusa su tutto il territorio nazionale. Deve il proprio nome all’operazione di mozzatura compiuta per separare dall’impasto i singoli pezzi: ancora oggi la forma più diffusa in commercio è infatti quella di sfera arrotondata, anche se le mozzarelle sono disponibili in altre forme come trecce e mini bocconcini.

Tipi di mozzarella e usi in cucina

Esistono due tipi di mozzarelle, che si differenziano in base al latte usato nella loro preparazione:

  • la mozzarella di bufala campana, o mozzarella di latte di bufala, probabilmente la più famosa all’estero. Prodotta grazie al latte di bufala proveniente da Campania, Lazio, Puglia e Molise;
  • il fior di latte, ricavata dal latte vaccino, molto simile alla mozzarella di latte di bufala, sia di sapore che di aspetto.

La mozzarella è un prodotto ideale per l’estate: essendo un formaggio fresco è perfetta per essere integrata in piatti estivi come la caprese, piatto tipico delle stagioni più calde, composto da mozzarella, pomodoro e basilico. Uno dei suoi usi più importanti è certamente quello di condimento per la pizza, ma viene utilizzata anche per antipasti, per arricchire insalate e per piatti salati come gli gnocchi alla sorrentina.

Valori nutrizionali

La mozzarella è tendenzialmente adatta al consumo da parte dei vegetariani, ma è sempre meglio controllare l’etichetta e gli ingredienti per averne la certezza prima dell’acquisto. Essendo un prodotto derivato da animali non è ammessa nelle alimentazioni di tipo vegano, ma esistono numerose alternative di origine vegetale. Inoltre contiene dosi di lattosio molto alte, soprattutto quando è fresca, ed è perciò un alimento da evitare per chi soffre di intolleranza al lattosio.

La mozzarella vaccina ha meno calorie rispetto a quella di bufala, ma ha una fonte più elevata di proteine e grassi saturi. 100 grammi di mozzarella vaccina contengono 254 kcal, una notevole presenza di calcio e soprattutto di fosforo, più del 40% della dose giornaliera consigliata.

La mozzarella di latte di bufala è invece più calorica: possiede 288 kcal per 100 g e contiene dosi più alte di vitamine B1, B2, B3 e B6.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy

Alcuni contenuti o funzionalità qui non sono disponibili a causa delle tue preferenze sui cookie!

Ciò accade perché la funzionalità/contenuto contrassegnato come “%SERVICE_NAME%” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo conteniuto o utilizzare questa funzionalità, abilita i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.